Crotone: sostegno alla Cooperativa Agorà Kroton - Area Locale News - Calabria
Area Locale News  
Scrivi alla redazione di Area Locale per richieste o suggerimenti Scrivi alla redazione di Area Locale per richieste o suggerimenti Scrivi alla redazione di Area Locale per richieste o suggerimenti 
 














 

  
 
Home >> 1° piano >> News
altre n e w s

Federica Versea Premio Albatros 2014  

Rotary Club Petilia su papilloma virus e tumore al seno  

Padre Innocenzo Schipani da Mesoraca 50 anni Francescano  




__ f o r u m  __
 

Crotone: sostegno alla Cooperativa Agorà Kroton


sovereto_cooperativa_agora_kroton.jpg

La Curia Arvivescovile di Crotone ha scritto nei giornni scorsi al presidente della cooperativa Agorà Kroton, Pino De Lucia, con l'invito a pagare il fitto (duemila euro) e a lasciare la struttura avuta in uso gratuito a Sovereto; di seguito l'appello lanciato da 74 cittadini che esprimono la propria vicinanza e solidarietà alla  cooperativa sociale che  da 25 anni  a Crotone si occupa di accoglienza.

Da questo momento parte una gara di solidarietà nei confronti di Agorà Kroton e tra i tanti attestati di stima pervenuti agli interessati ecco di seguito due lettere; Nella prima settantaquattro cittadini sottoscrivono un appello rivolto al vescovo Domenico Grazieni e gli chiedono di lasciare la struttura di Sovereto in comodato gratuito alla Cooperativa:


La storia di una cooperativa, il lavoro delle persone che la compongono, quello che hanno costruito e realizzato nel corso di tutti questi anni, non può essere cancellato. 

 In una realtà difficile com’è quella crotonese le forze sane che operano nel sociale per i più deboli, i bisognosi, gli emarginati, vanno aiutate e sostenute con ogni mezzo.

Tutti insieme chiediamo a Sua Eccellenza il Vescovo di Crotone di lasciare la struttura di Sovereto in comodato gratuito alla Cooperativa Agorà Kroton, almeno sino a quando la stessa non abbia trovato un’altra dignitosa sistemazione.

    Rivolgiamo contestualmente un appello ai Sindaci del comprensorio e al Presidente della provincia perché individuino ed assegnino alla Cooperativa uno dei tanti beni confiscati alla mafia e non utilizzati o, in alternativa, si facciano carico di sostenere le spese di locazione richieste dalla Curia.

    Esprimiamo la nostra vicinanza agli amici dell’Agorà Kroton, lo faremo attivamente al minimo cenno, lo facciamo adesso richiamando alla mente le parole di Madre Teresa di Calcutta “…se fai il bene, ti attribuiranno secondi fini egoistici, non importa, fa' il bene; il bene che fai verrà domani dimenticato, non importa, fa' il bene; quello che per anni hai costruito può essere distrutto in un attimo, non importa, costruisci”

  1. Giuseppe Albanese
  2. Loris Arcuri
  3. Alessandra Blaconà
  4. Antonella Cardamone
  5. Dora Carere
  6. Francesco Caruso
  7. Silvana Cesarano
  8. Mimmo Col acino
  9. Daniela Crugliano
  10. Tania Crugliano
  11. Maria Cusato
  12. Roberto Natale Cuzzola
  13. Giovanni D’Amico
  14. Salvatore Diaco
  15. Florindo Franco
  16. Enzo Frustaci
  17. Emanuela Giardino
  18. Marianna Giardino
  19. Pasqualina Giardino
  20. Tommaso Giardino
  21. Teresa Liguori
  22. Gessica Leto
  23. Nicola Leto
  24. Oberdan Leto
  25. Pasquale Leto
  26. Serena Leto
  27. Stefania Leto
  28. Vanessa Leto
  29. Adolfo Lobono
  30. Marzia Loiero
  31. Eugenia Lopilato
  32. Maurizio Mancuso
  33. Domenico Mazza
  34. Giuseppina Messina
  35. Giovanna Montalbano
  36. Maria Antonietta Montalbano
  37. Maddalena Montalbano
  38. Maria Santa Montalbano
  39. Silvana Montalbano
  40. Domenico Morace
  41. Alessia Morace
  42. Raffaele Mungari
  43. Bruno Palermo
  44. Luigi Panucci
  45. Emilia Pignieri
  46. Aldo Pirillo
  47. Francesco Pirillo
  48. Rino Piromallo
  49. Antonio Prestinice
  50. Anna Prezio
  51. Francesca Proietto
  52. Lucia Proietto
  53. Raffaele Proietto
  54. Salvatore Proietto
  55. Fabrizio Pulvirenti
  56. Giuseppe Ranieri
  57. Moira Ranieri
  58. Maria Rosaria Ranieri
  59. Rosa Rizzuto
  60. Rosina Rocca
  61. Massimo Santoro
  62. Salvatore Santoro
  63. Giuseppina Scalise
  64. Antonia Senatore
  65. Emanuele Scerra
  66. Francesco Scerra
  67. Antonio Tata
  68. Stefania Taverniti
  69. Andrea Travierso
  70. Francesca Travierso
  71. Sandro Tricoli
  72. Achille Tricoli
  73. Francesca Trocino
  74. Giuseppe Trocino



Ecco invece il testo di lettera scritta da alcuni giovani ospiti della Comunità:

"Siamo venuti a conoscenza del fatto che la Curia tramite una lettera ha chiesto la sfratto alla Cooperativa Agorà dell'abitato dove si trova la Comunità di Sovereto. Di conseguenza vuole sfrattare pure noi, 11 utenti più gli immigrati domiciliati dall' altra parte della struttura.

Undici utenti corrispondono ad altrettante famiglie, qui arriva chi di propria volontà, chi per problemi legali e chi semplicemente avendo condotto una vita disagiata oltre alla dipendenza da sostanze è anche senza casa e senza famiglia.
Adesso la domanda che tutti ci poniamo è: cosa faccio se domani dovessero dirmi che devo andarmene? Beh ci sono sicuramente altre strutture ma il pensiero è rivolto al tempo investito da noi ragazzi e dagli operatori per conoscerci e per instaurare un rapporto di fiducia. Queste cose non si possono semplicemente spostare!.

Noi tutti sappiamo quanto sia difficile già per chi viene da una condizione di normalità. E chi ritrova in comunità avendo misure restrittive e con l'intento di recuperarsi, cosa dovrà fare?

E le nostre famiglie chi dovranno ringraziare per il fatto che il figlio è tornato di punto in bianco a casa? E chi non ha casa? E chi non ha famiglia? Dove andrà a stare? Qualcuno ironicamente dice: in chiesa

Speranzosi nel fatto che tutto andrà a buon fine i ragazzi della Comunità di Sovereto ringraziano le persone che continuano tra mille problemi ad aiutarci


[AlVal]

[11.09.2010]




 Commenta  Segnala  Stampa

2607

Area Locale Forum

 

leggi le discussioni recenti nel forum